IL VISIR NAKHTPAATEN

Nakhtpaaten, a volte chiamato solo Nakht, fu un visir sotto Akhenaton, conosciuto grazie alla sua tomba e alla sua casa, entrambe ad Amarna.

La vita

Nakhtpaaten non è citato in nessun monumento al di fuori di Amarna. Potrebbe essere stato il successore del visir Ramose, il quale era in carica i primi anni di regno di Akhenaton, almeno secondo quanto dicono le scene della tomba di Ramose stesso (Aldred). Quando Akhenaton si mosse per spostarsi con la corte ad Amarna (Akhetaten), sembra comunque che Nakhtpaaten fosse giù il visir.
I suoi titoli includono: principe ereditario, conte, portatore del sigillo, sovrintendente della città e visir, sovrintendente dei progetti di lavoro ad Akhetaten.

Nella propria tomba, il capo della polizia Mahu viene mostrato davanti ad un visir. Il nome del visir non è sopravvissuto, ma generalmente si crede possa essere Nakhtpaaten. Il visir viene seguito da un altro funzionario chiamato Heqanefer.

In un’altra scena, il capo del Medjay, Mahu, viene ritratto mentre consegna dei prigionieri al visir, che se ne sta fuori da una porta ed è accompagnato da parecchi funzionari di alto rango e comandanti dell’esercito.

L’abitazione

La dimora di Nakhtpaaten fu scavata nel 1922. Si tratta di una delle case più grandi di Amarna. La villa include sale per i ricevimenti, camere da letto, un bagno, una toilette e gli uffici (Aldred).

La casa è stata ampiamente descritta,da Wooley nel lontano 1922. L’immagine della casa mostra la planimetria. Le scale sulla destra dovevano portare ad una serie di stanze d’ingresso di piccole dimensioni. La larga stanza ben marcata, sembrerebbe una loggia (3): uno spazio largo, coperto, che si apre sul lato. Le pareti erano dipinte di bianco, mentre i colori usati per accentuare lo spazio. Il soffitto della loggia era dipinto di blu scuro, mentre le stanze accanto (4, 5 e 6) potrebbero essere state usate per gli ospiti. La stanza quadrata al centro (8) era uno spazio centrale dedicato ai ricevimenti principali e misura circa 8 mq. Su un lato della parete, una panca di mattoni si allungava per quasi tutto il muro. I soffitti erano alti e la luce indiretta del sole filtrava negli spazi.

La stanza adiacente (9) è un’altra loggia con ampie finestre aperte su un lato e potrebbe essere stata usata in inverno quando si doveva scaldare la casa. Questo spazio era decorato con scene che mostravano Akhenaton in adorazione dei cartigli di Aten. Un’altra nicchia menziona i titoli di Nakhtpaaten ed è iscritta con l’Inno ad Aten.

La stanza a sinistra (16) era la sala di ricevimento interna ed era uno spazio molto più privato della grande stanza dei ricevimenti menzionata poco sopra. Da segnalare che le camere (21) e (27) erano le stanze da letto del visir e sua moglie. Adiacenti alle camere vi erano le stanze usate come bagno e toilette. Il bagno era situato su una piattaforma rialzata e le scale erano state costruite in modo che i servitori potessero versare l’acqua sui bagnanti.

La tomba

Nakhtpaaten fece preparare la propria tomba in Akhetaten, la numero 12 tra le tombe nella parte sud, appena fuori città.

———————————————–
Original article: file:///E:/Nakhtpaaten%20%28Vizier%29%20-%20historyofancientegypt.htm

Image
Pianta della casa di Nakht (sopra) e immagine del visir (sotto)

Image

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...